Una Comunità in Cammino tra le macerie 362


E’ possibile visitare in Congrega, fino a sabato 8 aprile 2017, dalle 18,00 alle 21,00 la mostra: “Una Comunità in Cammino tra le macerie”.

Si tratta di un itinerario multimediale “intorno” e “dentro” la processione bianca del Giovedì Santo.

“Intorno” perché è possibile attraversarla, toccarla, osservarla da vicino nei suoi dettagli, nei simboli, nella cadenza, nello schema… “dentro” perché al centro c’è il “significato”, le simbologie, il racconto!

Questo momento fa parte del cammino di preparazione alla Processione che i confratelli, da oltre trent’anni, preparano per i partecipanti e la comunità affinché si arrivi al “cammino vero” quello che deve portare alla conversione del cuore, alla richiesta di perdono, “Miserere”, all’avvicinarsi alla Mensa del Signore il giorno di Pasqua, con un spirito purificato.

Nel 1980 la nostra piccola e splendida Cappella fu colpita dal terremoto. Per anni rimase chiusa al culto e solo nel 1986 fu restituita alla fratellanza. Memori di questa ferita, nella nostra storia, abbiamo pensato di ambientare la Processione nei luoghi che oggi stanno combattendo con il laceramento della terra che inevitabilmente appartiene anche alle persone.
Ecco dunque gli incappucciati attraversare un arco lesionato e pericolante, puntellato con i “cristi” al centro dei quali svetta la Croce della Misericordia.

 

 

 

 

 

Seguono i Simboli del Giovedì Santo, quelli dell’Ultima Cena, quelli dell’invito alla Mensa del Signore: il bacile e la tovaglia simboli del servizio e dell’umiltà, il Precetto, simbolo dell’amore fraterno, il Pane e il Vino simboli dell’Alleanza tra Dio e il suo popolo. Questi simboli sono adagiati sulle macerie e vogliono rappresentare la speranza, che non deve mai mancare, per chi in questo momento si trova a combattere con grandi difficoltà e potrebbe abbattersi e lasciarsi andare.

 

 

 

Sull’Altare i Simboli della Passione e Morte di Gesù che ancora una volta sprigionano tutta la loro forza di racconto della più grande storia d’amore che sia mai esistita.

Campeggia su tutto il quadro dell’Annunziata: “non temere, Maria, hai trovato grazia presso Dio” dice l’Arcangelo Gabriele, come  a volerlo dire a tutti noi, a Piano di Sorrento come ad Amatrice.

Abbiamo pensato di “dedicare” questo momento della nostra Quaresima alla Confraternita dell’Icona Passatora che ha sede in un Santuario della Parrocchia di San Martino di Amatrice, in provincia di Rieti. I nostri confratelli sono stati colpiti dal terremoto che ha pesantemente lesionato il Santuario che custodisce dei meravigliosi affreschi rinascimentali che ora sono a rischio crollo e distruzione.

In Congrega è presente un’urna nella quale puoi depositare la tua offerta e dare un segno concreto e tangibile di vicinanza agli amici di Amatrice che assicurano le loro preghiere per tutti i benefattori.

Vi aspettiamo!

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

362 commenti su “Una Comunità in Cammino tra le macerie